alimentazione e salute

alimentazione e salute

Siamo quello che mangiamo! Detta così sembra una cosa banale, in fondo si sa fin dall'antichità, ma mai come oggi è diventato importante fare attenzione a quello che mangiamo, beviamo e respiriamo. Purtroppo molti fattori sfuggono al nostro controllo, ma in molti altri casi basta davvero poco per adottare uno stile di vita più sano, senza inutili privazioni o sacrifici.

Questa pagina vuole essere una fonte di indicazioni utili per migliorare la propria salute attraverso il cibo e uno stile di vita sano, compatibile con i ritmi di oggi. In ogni caso siete caldamente invitati a consultare il vostro medico prima di intraprendere qualunque iniziativa personale.

piccoli trucchi per una vita più sana

 

Molte persone spesso si spaventano o scoraggiano sentendo parlare di "alimentazione corretta", "dieta" o "esercizio fisico" perché le reputano cose incompatibili con lo stile di vita moderno. Niente di più sbagliato, è un mito da sfatare! Gli accorgimenti per migliorare il proprio stato di salute, e quindi la propria qualità di vita, sono moltissimi e nella maggior parte dei casi non comportano affatto degli stravolgimenti delle proprie abitudini.

Ad esempio, io ho perso senza il minimo sforzo ben 8 chili nell'ultimo anno semplicemente adottando questa abitudine: ogni mattina mi preparo 2 frutti, 1 yogurt e qualche verdura cruda da portarmi in ufficio. Durante la giornata, quando mi viene fame, invece di andare al distributore automatico a comprare qualche snack mi sgranocchio la verdura o mangio un bel frutto. Lo yogurt lo tengo in genere per una rapida merendina a metà mattinata o pomeriggio. Le verdure che trovo comode da portare in ufficio sono in genere carote, pomodorini e sedano. Come frutta prediligo mele, pere, arance, uva e magari dei frutti di bosco da aggiungere allo yougurt, che preferisco bianco.

In questo modo mi posso permettere tutti gli spuntini che voglio, senza "pasticciare" per tirare fino a pranzo o cena. Nel giro di pochissimo tempo il mio corpo si è abituato a questa alimentazione più sana, e mi sono accorta di una differenza notevole in termini di energia e lucidità.

I vantaggi di questa piccola abitudine alimentare sono innumerevoli, gli svantaggi prossimi allo zero:

  • Assumo naturalmente molte più vitamine, fibre e acqua che in passato
  • Ho sempre meno voglia di cibi grassi o zuccherati
  • Ho moltissima energia in più per fare tutto quello che voglio
  • Rinforzo notevolmente il mio sistema immunitario
  • Prevengo in modo naturale le malattie sia leggere che quelle più pericolose
  • Se comunque mi capita di ammalarmi, guarisco molto più rapidamente
  • Sentendomi più leggera, sono più invogliata a muovermi
  • Prevengo la formazione di carie dovute all'assunzione di cibi zuccherati
  • Non soffro più di sonnolenza dopo i pasti
  • Perdo il peso in eccesso accumulato in passato, in modo costante e senza il minimo sforzo

Un altro trucco, dato che non ho più molto tempo da dedicare allo sport, è stato quello di sfruttare le mie passioni per fare un po' di movimento. Ecco che allora, appena posso, esco in giardino a curare le mie piante, oppure faccio delle passeggiate in campagna per scattare qualche fotografia, o decido di visitare a piedi il centro di qualche paese o città della mia zona. Anche fare i mestieri di casa è un ottimo esercizio. Insomma i modi per tenersi in forma ci sono e sono moltissimi, basta avere un po' di fantasia!

evviva i fermenti lattici!

 

Dagli antibiotici agli analgesici, dagli antiepiretici ai gastroprotettori, che si tratti di un lieve raffreddore o di un forte mal di testa, l'assunzione di farmaci è praticamente sfuggita al controllo della maggior parte delle persone. Ormai si prendono sciroppi e pastiglie senza nemmeno fermarsi a pensare a quale impatto possono avere sul nostro organismo, se siano davvero necessari o piuttosto una semplice (cattiva) abitudine.

Da qualche anno ho trovato molto più efficace, oltre che salutare, assumere quotidianamente fermenti lattici grazie a yogurt e bevande probiotiche. I batteri lattici, comunemente noti come fermenti lattici, sono utili all'intero sistema immunitario, non hanno nessuna controindicazione o effetto collaterale, e poi sono buoni e naturali! Inoltre pianifico ogni autunno un ciclo di fermenti lattici tindalizzati in capsule, per rinforzarmi prima della stagione fredda. La tindalizzazione è un particolare processo farmaceutico che rende i batteri inattaccabili durante la digestione, in modo che arrivino intatti fino al colon (il tratto di intestino dove risiede la flora batterica intestinale).

Da quando ho iniziato a portare avanti questa abitudine sono proverbialmente diventata sana come un pesce, e le rarissime volte in cui mi capita di ammalarmi guarisco molto più velocemente di prima. Inoltre (ma in questo caso posso solo riportare la mia esperienza personale, dato che si tratta di un effetto presunto e non ancora accertato) mi sono completamente passate tutte le allergie che negli anni precedenti non mi davano tregua.

Approfondimento consigliato: My-personaltrainer.it - Salute e benessere a portata di mouse

come prevenire le malattie cardiovascolari

 

Le malattie cardiovascolari e le patologie ad esse collegate rappresentano ormai una vera piaga in Italia, e in generale in tutti i paesi industrializzati. Le cause sono molte, ma il dato incoraggiante è che una corretta alimentazione e un'attività fisica regolare sono la migliore arma che abbiamo per prevenirle e combatterle.

Ecco alcune preziose indicazioni:

  • Frutta e verdura sono la prima arma per salvaguardare la nostra salute!
    Impariamo quindi a prediligere i vegetali ad alto contenuto di vitamine antiossidanti (vitamine C ed E), licopene (contenuto nei pomodori maturi) e polifenoli (presenti in frutta e verdura in genere).
  • Cereali e legumi sono un'importante fonte di energia pulita
    Grano, mais, riso, orzo, farro... tutti i cereali forniscono energia pulita e dovremmo integrarli abitualmente nella nostra dieta, inoltre i legumi sono in grado di fornire un adeguato apporto proteico senza andare incontro ai problemi di grasso e colesterolo legati al consumo di carni animali (pesce escluso).
  • Devo proprio rinunciare ai cibi grassi?
    No, a patto che alimenti come formaggi, uova, carni rosse e salumi siano consumati con moderazione e che la loro assunzione sia collegata al mantenimento di un peso corporeo normale e a un po' di attività fisica.
  • L'attività fisica è davvero così importante?
    Sì, l'attività fisica contribuisce in modo determinante a prevenire le malattie cardiovascolari. Non serve essere dei super-sportivi per trarne immediato giovamento, bastano poche sane abitudini: prediligere le scale all'ascensore, spostarsi a piedi o in bicicletta sui tragitti brevi, fare qualche passeggiata nel tempo libero, coltivare passioni come il giardinaggio, fare gite in città o immergersi nella natura sono alcuni esempi.

Approfondimento consigliato: Sapermangiare.mobi - Scelgo per vivere meglio

cibi che prevengono il cancro

 

Insieme alle malattie cardiovascolari, i tumori sono tra le principali cause di decesso di adulti e anziani in occidente. Grazie ai progressi della medicina, in ogni caso, oggi è diventato possibile parlare di "curabilità del cancro", e importanti ricerche in campo alimentare hanno evidenziato come alcuni cibi siano di fondamentale importanza per prevenire e combattere il cancro.

Ecco alcuni cibi e bevande particolarmente indicati:

  • Verdure crucifere
    La famiglia delle crucifere comprende tutti i tipi di broccoli, cavolfiori, cavoli, cavolini, verze, rape, rucola e senape, i cui antiossidanti riducono sensibilmente il pericolo di cancro.
  • Verdure verdi in foglia
    Le verdure verde scuro in foglia sono ricche di antiossidanti naturali chiamati carotenoidi, che aiutano l'organismo a liberarsi dai radicali liberi prima che questi promuovano la comparsa di tumori.
  • Carote, zucche e patate dolci
    Il betacarotene contenuto in queste verdure rinforza il sistema immunitario e rilascia una sostanza chimica chiamata fattore di necrosi tumorale che blocca la crescita di cellule potenzialmente cancerogene.
  • Aglio
    Contiene diversi componenti in grado di proteggere il corpo da molte tipologie di cancro (ad esempio quello di pelle, colon e polmoni).
  • Uva e vino rosso
    L'uva e il vino rosso contengono il resveratrolo, un potentissimo antiossidante che previene i danni cellulari prima che questi abbiano inizio. Il vino va comunque assunto con moderazione.
  • Tè verde
    I flavonoidi contenuti nel tè verde sono in grado di prevenire o rallentare efficacemente lo sviluppo di svariati tipi di cancro (come quello a colon, fegato, seno e prostata).
  • Pomodori
    Il licopene, contenuto nei pomodori, ha dimostrato la propria efficacia nella prevenzione del cancro (in particolare di prostata, seno, polmoni e stomaco). La cottura dei pomodori ne facilita l'assorbimento.
  • Mirtilli e frutti di bosco
    Tutti i frutti di bosco, e in particolare i mirtilli, sono ricchi di componenti utilissimi per prevenire e combattere tutti i tipi di cancro.
  • Cioccolato fondente
    Il cacao amaro contiene buone quantità di antiossidanti, utili per combattere i radicali liberi. La teobromina aumenta la concentrazione, e la serotonina sostiene il sistema nervoso in caso di depressione.
  • Cereali integrali
    I cereali integrali contengono un gran numero di elementi anti-cancerogeni quali antiossidanti, fibre e fitoestrogeni, che riducono la possibilità di sviluppare la maggior parte dei tumori.
  • Semi di lino
    Aggiunti in piccole dosi a pane, dolci, yogurt e insalate, aiutano a bloccare o sopprimere le mutazioni grazie ai lignani in essi contenuti. Gli acidi grassi omega 3 proteggono inoltre dal cancro al colon.
  • Funghi
    Molte varietà di funghi contengono sostanze capaci sia di aiutare il corpo a combattere i cancro, che di rinforzare il sistema immunitario.

Vanno inoltre tenuti in considerazione alcuni importanti accorgimenti:

  • Ridurre l'assunzione di grassi dannosi, sostituendoli con grassi sani come quelli presenti nei legumi, nell'olio extravergine di oliva e olio di colza, pesci ricchi di acidi grassi omega 3 come tonno e salmone, olii non idrogenati di lino, zucca, soia, girasole, sesamo. Tutti i grassi idrogenati, cioè quelli trasformati chimicamente da grassi insaturi a grassi saturi, sono potenzialmente cancerogeni e vanno evitati.
  • Aumentare il proprio apporto giornaliero di fibre contribuisce in modo determinante a ridurre il rischio di polipi e cancro all'intestino. Questo avviene poiché le fibre rendono la transazione del cibo più rapida, riducendo il tempo di contatto tra le potenziali sostanze cancerogene e le pareti dell'intestino. Le fibre aiutano inoltre ad aumentare la flora batterica intestinale, e quindi a rinforzare il proprio sistema immunitario.
  • Una mela al giorno leva il medico di torno! La pectina, fibra contenuta nella buccia delle mele, fermenta nell'intestino producendo grassi acidi che prevengono la proliferazione di batteri pericolosi, oltre a nutrire le pareti dell'intestino rendendole più resistenti contro sostanze cancerogene.
  • Mangiare molta frutta e verdura cruda riduce sensibilmente la possibilità di sviluppare tutti i tipi di cancro. La regolare assunzione di frutta e verdura, inoltre, contribuisce a ridurre il desiderio di ingerire cibi grassi (che aumentano, di per sé, il rischio di tumore).
  • Gli antiossidanti come vitamina C ed E e betacarotene sembrano avere un effetto sinergico, quando assunti contemporaneamente. Mangiare una bella insalata mista (spinaci crudi, rucola, pomodori, peperoni rossi, ceci, fagioli rossi, semi e frutta come mele e arance) è quindi un'ottima abitudine alimentare.
  • La carne rossa, specialmente di bovino e ovino, può essere di per sé cancerogena. Meglio quindi prediligere pesce e carni bianche. Anche il modo di cuocere la carne può liberare sostanze cancerogene, è perciò consigliabile preferire carni bollite, stufate, cotte al forno o a fiamma bassa.
  • La soia rappresenta una fonte di proteine molto più sana della carne. Il suo valore anti-cancerogeno deriva dai fitonutrienti, che inibiscono la crescita dei vasi sanguigni necessari alla sopravvivenza del tumore. La concentrazione di genistein, isoflavoni di soia con funzione anti-cancerogena, è maggiore nei cibi derivati da soia poco trattata (fiocchi di soia, farina di soia, fagioli di soia, tempeh e miso) e diminuisce nei prodotti più lavorati (tofu, hamburger di soia, latte di soia). È importante selezionare prodotti di soia realizzati tramite processi di estrazione ad acqua e non con alcool, poiché quest'ultimo rimuove gran parte del genistein.
  • Numerosi studi dimostrano che cibi ricchi di calcio, in grado di controllare le cellule epiteliali che rivestono il colon, aiutano a prevenire e combattere il cancro colorettale. Il calcio, inoltre, evita che gli acidi della bile irritino le pareti dell'intestino. Le migliori fonti di calcio sono i prodotti caseari, yogurt e pesce.
  • Pare ci sia una correlazione tra il consumo di alcoolici e l'insorgenza di tumori colorettali. In particolare la birra sembra contenere nitrosamine, una sostanza cancerogena che si attiva nell'intestino. Anche i tannini contenuti nel vino e in certi caffè e tè possono essere dannosi, è quindi saggio non abusarne.
  • Altre sostanze utili per prevenire il cancro sono la vitamina D, il selenio e il lactobacillus acidophilus contenuto nel latte. La vitamina D viene generata dal nostro organismo grazie all'esposizione al sole, oltre ad essere presente in alcuni tipi di latte appositamente rinforzato con vitamina D. Le migliori fonti di selenio sono pesce, crostacei, cereali integrali, aglio, semi di girasole e carne bianca. Il lactobacillus acidophilus è un batterio che inibisce la crescita di altri microrganismi patogeni e favorisce l'eliminazione delle tossine prodotte da batteri proteolitici. Il trattamento termico di pastorizzazione del latte contribuisce ad abbattere la carica microbica di questo batterio, per questo motivo alcuni produttori aggiungono successivamente preparati probiotici al latte.

Fonti e approfondimenti consigliati:

  • AIRC - Associazione italiana per la ricerca sul cancro
  • Ask Dr Sears - A trusted resource for parents
  • Eat Drink Better - Sustainable food for a healthy lifestyle

...seguimi anche su facebook!


Se ti piace questo sito e vuoi essere sempre aggiornato sulle novità della piccola "ape operosa", clicca sul pulsante "MI PIACE" che trovi più in basso ed entra a far parte della mia community su FaceBook!