le mie ricette

busybee in cucina

Mi piace cucinare e amo prendermi cura di me stessa e delle persone a cui voglio bene coccolandole con prelibati manicaretti. Vado matta sia per le ricette classiche della nostra tradizione che per i sapori speciali di paesi lontani. Ogni occasione è buona per organizzare un pranzetto o una cena in compagnia. Questa pagina è dedicata a tutte le persone che mi chiedono le ricette di ciò che cucino per loro!

Antipasti Primi Piatti Secondi Piatti
» Fagottini con crescenza
» Gnocco fritto
» Crema di zucca
» Lasagne al pesto
» Costolette d'agnello
» Polpettone ripieno
Contorni Sughi, salse e creme Dolci
» Insalata di finocchi e arance
» Patate saltate
» Besciamella
» Ragù di carne alla bolognese
» Torta di mele
» Torta di pere, cacao e amaretti

fagottini di pasta sfoglia con ripieno di crescenza

 

fagottini alla crescenzaQuesti fagottini sono facilissimi da preparare, e vi faranno fare un figurone! Si prestano come sfiziosissimi antipasti caldi, oppure se li preparerete più grandi saranno ideali anche come secondo piatto.

Io non ho mai preparato la pasta sfoglia in casa, finora mi sono limitata ad utilizzare quella che si trova nel banco frigo del supermercato. Mi trovo bene con quella Buitoni, ma ne ho provate anche altre marche e il risultato è sempre stato più che soddisfacente.

 

DIFFICOLTA': ricetta molto facile e veloce
    

Tempo di preparazione: 5 minuti
Cottura: 30 minuti in forno pre-riscaldato a 180°C.

INGREDIENTI per 4 persone:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia tonda
  • 200 gr di crescenza o casatella
  • 1 radicchio variegato o radicchio rosso
  • olio extravergine d'oliva
  • sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

  1. Srotolare la pasta sfoglia su un piano di lavoro e tagliarla a metà sia in verticale che in orizzontale per ottenere 4 triangoli, utilizzando un coltello dalla punta tonda in modo da non rovinare la carta forno sottostante. Allo stesso modo, dividere la crescenza in 4 rettangoli uguali tra loro.
  2. Adagiare la crescenza al centro di ogni triangolo di pasta sfoglia, poi richiudere i lembi di pasta per ottenere dei fagottini con un cuore di crescenza. Per sigillare bene il punto di chiusura è sufficiente esercitare un po' di pressione con le dita. Spostare il foglio di carta da forno con i 4 fagottini in una teglia, e infornare a 180°C per 30 minuti, o fino a quando i fagottini non appariranno ben gonfi e dorati.
  3. Mentre i fagottini cuociono, lavare bene il radicchio e utilizzarlo in foglie disposte a raggiera per decorare i 4 piatti (in alternativa va bene anche una insalatina mista, magari tagliata fine). Condire con un filo di olio extravergine di oliva, pepe macinato fresco e un pizzico di sale fine. Quando i fagottini saranno cotti a puntino, disporne uno su ciascun piatto e servire immediatamente, avvisando i vostri ospiti che il ripieno è molto caldo.

 

crema di zucca con patate e lenticchie rosse

 

crema di zucca e patateLa crema di zucca è uno dei piatti autunnali per eccellenza, semplice da preparare e super-gustosa! Per via del suo sapore dolce, piace anche ai bambini e alle persone che in genere non amano molto la verdura.

In questa ricetta proporrò la versione più semplice, ma ovviamente si possono integrare a piacere anche altre verdure: zucchine, carote, pomodori, rape, porri e via dicendo. A me piace aggiungere alcune spezie come la noce moscata per valorizzare la zucca, ma sono del tutto facoltative.

 

DIFFICOLTA': ricetta facile e abbastanza veloce
    

Tempo di preparazione: 10 minuti per tagliare le verdure + 5 minuti per frullarle
Cottura: 20 minuti a fuoco medio/alto.

INGREDIENTI per 4 persone:

  • 1 piccola zucca mantovana o kabocha giapponese (entrambe con buccia verde e polpa arancio)
  • 3 patate medie
  • 1 cipolla dorata
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 manciate di lenticchie rosse decorticate
  • olio extravergine d'oliva
  • sale grosso, pepe, noce moscata, curry in polvere
  • per guarnire: erba cipollina o prezzemolo fresco
  • a piacere: crostini e parmigiano grattugiato

PREPARAZIONE:

  1. Tagliare grossolanamente la cipolla e l'aglio e metterli in una pentola dai bordi alti, con 3 cucchiai di olio EVO. Mentre la cipolla soffrigge a fuoco medio, pelare le patate e tagliarle a pezzi. Tagliare anche la zucca: consiglio innanzitutto di affettarla a spicchi su un robusto tagliere, per poter eliminare più facilmente la buccia e i semi, e infine di tagliare gli spicchi di polpa a cubetti. Aggiungere la zucca e le patate al soffritto.
  2. Lasciar ammorbidire un po' la zucca e le patate, mescolando spesso con un cucchiaio di legno, e poi aggiungere dell'acqua fredda fino a coprire le verdure. Alzare la fiamma e portare a bollore, poi aggiungere del sale grosso nelle stesse dosi che useremmo per salare l'acqua della pasta.
  3. Quando la zuppa avrà iniziato a bollire, aggiungere le lenticchie rosse decorticate e spolverare con pepe e noce moscata macinati freschi, e magari anche un pizzico di curry. Quando le patate saranno cotte, togliere la pentola dal fuoco e passare tutto con un frullatore a immersione, fino ad ottenere una crema morbida e vellutata.
  4. Versare la crema in 4 fondine, o scodelle, e completare aggiungendo un filo di olio crudo e una spolverata di pepe macinato fresco. Guarnire con erba cipollina o prezzemolo fresco. Servire ben caldo, portando in tavola anche una ciotola di parmigiano grattugiato e una scodella di crostini, per i più golosi.

 

lasagne al pesto con prosciutto cotto e pinoli

 

lasagne al pestoLa preparazione delle lasagne al pesto è semplice e di sicuro successo. Il sapore è delicato e davvero delizioso, aspettatevi molte mani alzate per il bis!

La mia personale ricetta deriva da quella tradizionale delle lasagne al ragù di mia mamma, alla quale quale ho sostituito il pesto genovese invece della carne e aggiunto uno strato intermedio di prosciutto cotto a fette, più qualche pinolo per guarnire e dare quella nota particolare che adoro. Se non avete il tempo per preparare il pesto (è facilissimo!) si può utilizzare quello confezionato.

La besciamella la preparo sempre al momento, cascasse il mondo. Non c'è paragone con quelle confezionate e la differenza si sente dal primo all'ultimo boccone... e poi è così facile da preparare!

DIFFICOLTA': ricetta di media difficoltà
    

Tempo di preparazione: 15 minuti per la besciamella + 15 minuti per integliare
Cottura: 30 minuti in forno pre-riscaldato a 180°C.

INGREDIENTI per 4 persone:

  • 1 confezione di lasagne all'uovo
  • 1 litro di besciamella
  • 130 gr di pesto genovese
  • 100 gr di parmigiano grattugiato
  • 150 gr di prosciutto cotto affettato
  • 2 manciate di pinoli sgusciati

PREPARAZIONE:

  1. Versare il pesto genovese, un po' per volta, nella besciamella calda e mescolare dolcemente con un cucchiaio di legno o una frusta in acciaio. La crema finale dovrà risultare piuttosto delicata, per non stancare il palato dopo pochi bocconi. Prendere poi una pirofila di dimensioni adatte per 4 porzioni e iniziare a stendere a strati alterni la besciamella al pesto, il parmigiano e le lasagne.
  2. Le lasagne si possono facilmente spezzare per adattarle alle dimensioni della teglia. La besciamella al pesto deve formare uno strato alto pochi millimetri, mentre di parmigiano basta una spolverata.
  3. Prevedere 5 livelli di lasagne/besciamella/parmigiano, aggiungendo qualche pinolo nel penultimo strato in alto e in basso, oltre ad un livello centrale farcito con il prosciutto cotto a fette ben distese. Lo strato superiore di lasagne, che è quello di presentazione, sarà ricoperto da una dose un po' più abbondante di besciamella al pesto, una generosissima spolverata di parmigiano, e qualche pinolo per guarnire.
  4. Infornare a 180°C per circa 30 minuti (seguire i tempi indicati sulla confezione delle vostre lasagne, io uso le Emiliane Barilla) e lasciare che lo strato superiore diventi bello dorato e leggermente croccante.

 

costolette d'agnello con pinoli e rosmarino

 

agnello con pinoli e rosmarinoLa carne di ovino ha un sapore più deciso di quella di bovino: il carré di agnello, in particolare, è molto gustoso e delicato al tempo stesso. Va quindi bene per chi, stanco del solito manzo/maiale/pollo vuole provare qualcosa di nuovo senza buttarsi a capofitto sui sapori forti della selvaggina.

È una ricetta che piace a tutti e che mi viene chiesta spesso: il principio per questo semplice e buonissimo piatto ricalca in parte la preparazione delle classiche cotolette, e il successo è garantito!

 

DIFFICOLTA': ricetta facile e abbastanza veloce
    

Tempo di preparazione: 10 minuti per impanare
Cottura: 10 minuti in padella a fuoco medio.

INGREDIENTI per 4 persone:

  • 12 costolette d'agnello
  • 200 gr di pangrattato
  • 100 gr di farina bianca tipo 00
  • 1 manciata di pinoli sgusciati
  • 1 rametto di rosmarino fresco
  • 1 spicchio d'aglio
  • sale e pepe q.b.
  • burro

PREPARAZIONE:

  1. Preparare in un piatto fondo la base per impanare le costolette d'agnello mischiando il pangrattato con la farina, i pinoli (schiacciati grossolanamente con la forchetta), gli aghi di rosmarino, un pizzico di sale, e una spolverata di pepe macinato fresco. Passare nel piatto tutte le costolette, pressando forte con le dita per assicurarsi che la panatura aderisca bene su ogni lato.
  2. In una padella larga (meglio se con il fondo alto) far soffreggere leggermente l'aglio nel burro fuso, poi aggiungere le costolette e cuocerle a fiamma media fino a quando saranno ben dorate su ogni lato. Se si desidera, annaffiare con un goccino di cognac o marsala verso fine cottura.
  3. Servire caldo, accompagnando con una bella insalata mista condita semplicemente con olio, sale e limone, in modo da contro-bilanciare il grasso dell'agnello e del burro.

 

insalata di finocchi e arance

 

insalata di finocchi e aranceEcco una piacevole alternativa alla solita insalata: un contorno semplice e buonissimo, oltre che veloce da preparare, ideale sia come antipasto che per accompagnare secondi di carne o pesce.

Finocchi e arance sono reperibili quasi tutto l'anno, in genere da metà autunno a primavera inoltrata, e capita spesso di averli in casa quindi non avete scuse per non provare almeno una volta... non ne farete più a meno, e questa gustosa insalata entrerà di certo a far parte dei vostri menù preferiti!

 

DIFFICOLTA': ricetta molto facile e veloce
    

Tempo di preparazione: 5 minuti per affettare i finocchi + 5 minuti per condirli
Cottura: non necessaria.

INGREDIENTI per 4 persone:

  • 3 finocchi maschi (panciuti e tondi, più adatti per essere gustati crudi)
  • 2 arance dolci (varietà navel, tarocco o vaniglia se possibile)
  • 3 cucchiai di olio EVO
  • sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

  1. Sbucciare i finocchi, tagliarli in 4 spicchi e poi affettare ciascuno spicchio in listarelle sottili da mettere in una terrina. Conservare qualche ciuffetto verde per decorare l'insalata. Sbucciare una delle 2 arance, poi rimuovere la pellicina bianca intorno ad ogni spicchio. Tagliare gli spicchi d'arancia in 3 o 4 bocconcini, e aggiungerli ai finocchi.
  2. Spremere l'arancia rimasta, versarne il succo nella terrina e aggiungere l'olio extra-vergine di oliva, un pizzico di sale e una generosa spolverata di pepe appena macinato. Mescolare bene e servire in ciotoline monoporzione, o come contorno accanto al secondo di carne o pesce prescelto, guarnendo con qualche piccolo ciuffetto di finocchio.

 

...seguimi anche su facebook!


Se ti piace questo sito e vuoi essere sempre aggiornato sulle novità della piccola "ape operosa", clicca sul pulsante "MI PIACE" che trovi più in basso ed entra a far parte della mia community su FaceBook!